Torta del perugino

Il capolavoro della gastronomia umbra

torta del perugino

Torta del Perugino: le origini.

La torta del Perugino ha origini antiche.
In passato era usanza prepararla durante la Settimana Santa per poi consumarla il giorno di Pasqua.
Oggi la preparazione della torta è uscita dai confini del rito religioso e viene preparata e consumata quotidianamente.
Il Panificio Camilloni e Belardinelli, da oltre 40 anni, prepara la Torta del Perugino secondo la ricetta tradizionale usando solo i migliori ingredienti.
La tradizionale cottura in vasi di coccio dei mastri fornai, si tramanda da padre in figlio da ben tre generazioni.

Dove nasce la Torta del Perugino

Il Panificio Camilloni e Belardinelli si trova a Città della Pieve, nel cuore dell'Umbria

Il nome della torta si deve a Pietro Vannucci, detto "il Perugino" che nacque proprio a Città della Pieve.
Qui ancora oggi la torta viene preparata con gli ingredienti sani e tipici della zona con l'aggiunta di un ingrediente segreto che la rende unica.
Sono anche l'esperienza dei mastri fornai nella lievitazione e lo speciale recipiente in coccio fatto a mano da un artigiano locale esclusivamente per il panificio a rendere inimitabile la Torta del Perugino.

La Torta del Perugino è speciale anche nella forma: lievemente stretta in fondo e più larga in cima, durante la lievitazione forma quel cuoriso cappello, appena debordante che è il segno distintivo e marchio fedele della torta del Panificio Camilloni e Belardinelli.

torta del perugino

Sublime, soffice e profumatissima

Ottima mangiata anche da sola, la Torta del Perugino si accompagna a salumi tipici umbri come capocollo e salame.
Gustosissima anche con la finocchiona toscana, si può apprezzare, come nella tradizione gastronomica pasquale, accompagnata a uova sode.
Ottima con salse come la capricciosa o la salsa ai funghi.
La torta del Perugino, con suo sapore unico, si presta a tantissimi abbinamenti.

La preparazione della Torta del Perugino

Una volta impastati tutti gli ingredienti la Torta del Perugino si lascia due giorni a fermentare poi viene aggiunta la biga per ultimare la lievitazione. Con questo metodo si ottiene un prodotto fragrante che mantiene la freschezza per alcuni giorni.

Contattaci

Usa i recapiti sottostanti per contattarci o invia un messaggio compilando i campi del form. Ti risponderemo prima possibile!
Grazie!

Indirizzo

SS71 n°14 - Loc. Po' Bandino - Città della Pieve - Perugia

Invia un messaggio